Classi Seconde Scuola Primaria "E. Travaini"

 

Così si  intitola  il percorso didattico intrapreso in questi mesi dalle classi seconde della Scuola Primaria "E. Travaini".

Grazie all’aiuto di diverse persone, a cui è stato chiesto di raccontare come viene fatto il pane nei loro Paesi, i bambini hanno imparato che alla base di questo alimento ci sono acqua e farina e fuoco.

La tipicità, poi, dei singoli pani, è data dai possibili ingredienti reperibili.

 Ad esempio: in Etiopia, il pane, detto ENJERA, viene fatto con il TEFF (cereale simile al miglio) e che sostituisce il lievito o in Germania e in altri paesi del nord Europa, molti tipi di pane, sono cosparsi di semi … o ancora che in alcune zone dell’India il pane viene fatto lievitare usando lo yogurt

Questo viaggio nel mondo del pane, ha permesso, anche di scoprire che, pur essendo uno degli alimenti più diffusi nel mondo, in alcune zone il suo consumo è limitato a causa della difficoltà di reperire gli ingredienti o che, in alcuni Stati, ex colonie europee, il pane è stato introdotto dai colonizzatori. Non c’è da stupirsi, quindi, se in Guinea Bissau, si mangia la baguette …

  

 

 Immagini della panificazione in Guinea. Per gentile concessione della  fam.Sciocco

 

Il  nostro primo approccio  alla conoscenza di questo alimento 

ha portato alla realizzazione di questi  lavori.

PER FARE IL PANE….

Ogni singolo “spicchio” della michetta rappresenta quello che i bambini hanno scoperto

in questo viaggio virtuale sul pane e sui pani del mondo.

 

 

 

 

Lo sfondo della sagoma, ricoperto  con pezzi di carta geografica,

è un rimando al tema: il pane nel mondo,

alimento consumato quotidianamente dalla maggior parte dei popoli.

 

 

 

Le forme di pane, incollate qua e là,

ricordano alcune tipologie di pane di cui i bambini hanno sentito parlare.

 

 

 

Per fare il pane  ci vuole l’acqua:

grazie a lei il glutine si attiva dando all’impasto la compattezza e l’elasticità.

Per  fare il pane ci vuole il lievito per farlo “gonfiare”.

Per fare il pane ci vuole il sale per insaporire l’impasto.

 

 

 

Per  fare il pane ci vuole la farina….

 

 

 

Per fare il pane ci vogliono le mani: 

i loro movimenti  aiutano ad amalgamare tra loro gli ingredienti

e a favorire la lievitazione.

 

 

 

Per fare il pane ci vuole tempo:

il tempo dell’impasto, della prima lievitazione

e ancora della lavorazione e di un’altra lievitazione.

Il tempo della cottura: diversa per ogni pezzatura e tipo di pane.

Il tempo per impastare la “biga” e “nutrire” il lievito madre.

 

 

 

Per fare il pane ci vuole il fuoco…

 

 

 

DAL GRANO AL PANE

Durante il riordino della biblioteca scolastica è stato trovato un “vecchio” testo

riportante una sequenza di immagini del percorso dal  grano al pane.

Gli alunni, mediante la lettura delle immagini, hanno ricreato la storia correlandola di didascalie.

 

 

 

 

DAL SEME AL GRANO

L’argomento  pane si presta per una trattazione anche dal punto di vista scientifico e dopo l’osservazione delle immagini che rappresentavano la semina del grano, si sono trasformati loro stessi in piccoli contadini.

 L’esperienza della semina del grano  è stata organizzata a classi aperte. Gli alunni hanno osservato in libertà gli strumenti che avrebbero utilizzato: hanno scoperto il terrario, toccato l’argilla e i semi, li hanno annusati e qualcuno ha cercato di schiacciarli. Poi hanno riferito le loro percezioni sensoriali.

Dopo questo primo momento di scoperta attraverso i sensi si è passati all’esperienza vera e propria.

I piccoli contadini in erba hanno preparato il terrario sistemando lo strato d’argilla, in seguito lo strato di terriccio sul quale hanno fatto scivolare i semi di frumento che successivamente hanno ricoperto con un velo  di terra. Infine hanno bagnato il loro “piccolo campo”.

Nelle settimane successive sono state fatte osservazioni scritte e disegni per documentare la crescita del grano.

Questo il cartellone che racconta in sintesi tale esperienza.

 

 

 

NON E’ SOLO PANE

 Dall’osservazione fatta da un bambino,che in una baguette ci ha “visto”un coccodrillo,

è nato questo lavoro di fantasia :

 

 

 

  Guarda gli altri lavori dei bambini

 

 

PANE  E  FILASTROCCHE 

 Sul pane si sono scritte filastrocche,proverbi, fiabe. Un piccolo libro, non solo raccoglierà tutti questi scritti, ma anche le testimonianze delle persone che hanno contribuito a far conoscere i vari tipi di pani del mondo, le osservazioni fatte durante la semina, foto e disegni.

 In questo video i bambini recitano due filastrocche contenute nel libretto